Ricerca nel sito


Sono passati quasi 4 mesi dall'ultima volta che ho aggiornato il sito; tante cose sono successe e non ho potuto pubblicare i tantissimi dati raccolti durante le gite sull'Etna e non solo:

Con un pò di tempo, spero di riuscire ad arricchire il sito. Per il momento, mi limito ad augurarvi buon anno e pubbilco una e-mail di risposta da parte di una coppia di turisti di Piacenza che si sono avventurari sull'Etna grazie ai miei consigli. Sono molte le persone che mi chiedono informazioni, loro sono riusciti a seguire tutto il percorso indicato e mi hanno ringraziato sentitamente con una mail che però ha anche un lato molto amaro e che vi invito a leggere fino in fondo. Il sentiero che hanno percorso è la combinazione Grotta di Serracozzo-Serra delle Concazze:

"Ciao Bruno,

oggi siamo stati sull'Etna come ci hai perfettamente indicato e devo dire che lo spettacolo e' stato sbalorditivo, siamo saliti in cima al sentiero di Serracozzo (dopo aver visitato la magnifica grotta) e siamo scesi non so bene da dove, seguendo dei paletti di legno lungo il crinale che dà sulla valle del Bove, poi dopo aver attraversato 2 colate i paletti sono finiti e ci siamo arrangiati. Comunque tutto bene, anche i monti di Sartorius meritano (ovviamente sono nulla rispetto allo spettacolo del sentiero).

Vorrei condividere delle impressioni...

Senza il tuo prezioso aiuto non saremmo riusciti a fare neanche i primi 5 metri. Pensa che anche alla proloco di Linguaglossa non avevano cartine e non sapevano dell'esistenza della grotta di Serracozzo!!!
È un vero peccato non credi???
Quando qualcuno di non siciliano ti chiede info, insisti che non lasci nulla in macchina, noi oggi siamo andati 10 minuti a visitare la turisticissima Grotta dei Ladroni e ci hanno rubato tutto quanto era in baule (pensa fa anche ridere sulla denuncia ai carabinieri scrivere che alla grotta del ladrone ci hanno scavallato tutto) ovvero l'attrezzatura usata durante tutto il giorno.

Per il resto dobbiamo ringraziarti infinitamente, ci hai fatto vivere un'esperienza indimenticabile."

Ho chiesto scusa a queste persone, ho provato ad aiutarli ma a che serve se tutto quello che faccio viene devastato a partire dalle pro loco dei paesini etnei che non conoscono nemmeno le grotte più famose, per finire con i miei simpatici conterranei che hanno pensato bene di derubarli? A voi vorrei dire che forse vi sarà costata di più la benzina per arrivare alla grotta dei Ladroni che non il bottino che avete racimolato, ma il danno complessivo che avete fatto alla vostra terra è comunque incommensurabile. Che tristezza...


5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (4 Votes)

Login