Ricerca nel sito

Etnatracking è un sito completamente gratuito che ha l'obiettivo di aiutare le persone che vogliono andare alla scoperta dell'Etna. In questa pagina, riportiamo alcune informazioni per utilizzarlo al meglio, oltre alle risposte ad alcune domande che ci sono state fatte:

Come si usa il sito?

Per ogni sentiero sono presenti dei TAB per avere tutte le caratteristiche a portata di mano:

  • Descrizione
  • Caratteristiche
  • Mappa
  • Altimetria
  • Foto
  • Download
Nella sezione "Download": gli utenti registrati possono scaricare il seguente materiale:

-I file GPX, compatibili con i navigatori GPS Garmin, con l'app ViewRanger e con altri software per ripercorrere i tracciati
-Il file KML, compatibile con i sistemi di navigazione di Google, utilizzabile anche su Google Earth;
-Le foto, nel caso in cui non sia stato possibile inserirle tutte nella descrizione del tracciato

E' possibile registrarsi al sito oppure utilizzare alcuni social network per accedere e poter scaricare i percorsi

La registrazione non costa nulla, consente di ricevere gli aggiornamenti sui tracciati e non comporterà mai l'invio di pubblicità o spam verso gli utenti.

Come funzionano le app di Etnatracking?

Al momento sono presenti le seguenti app:
App Android Gratuita

App IOS Gratuita

App Windows Phone Gratuita

Le app gratuite contengono tutte le info sull'Etna presenti sul sito, quasi tutto utilzzabile anche senza connessione ad internet (per scaricare le foto occorre la connessione); inoltre potrete raggiungere i punti di partenza dei percorsi e, solo per alcuni percorsi, potete ripercorrerli sfruttando la traccia già precaricata nella app. Per maggiori dettagli vi invitiamo a scaricare le app e leggerne le istruzioni

Come si caricano le tracce su GPS Garmin e su ViewRanger?

Iniziamo dal Garmin: qui si riporta la procedura nel caso si abbia il programma MapSource, basta seguire i seguenti passi:

  1. Scaricate dal sito Garmin il programma MapSource e installatelo
  2. Aprite i file GPX con il MapSource (File->Open)
  3. Collegate il vostro GPS al computer
  4. Inviate la traccia al GPS (Transfer->Send to device...)

In questo modo avrete caricato la traccia sul GPS e saprete in ogni momento se state seguendo il sentiero correttamente o meno.

Come detto, potete caricare i vostri file anche su ViewRanger. Le modalità di import variano in base alla piattaforma.

Come si usano i file KML?

E' possibile utilizzare i file KML in vari modi:

  1. Apriteli con Google Earth, per visualizzare i dintorni del percorso, le strade e le foto caricate da tutti gli utenti Google con Panoramio. Potete utilizzare le coordinate dei file per caricare anche le vostre foto
  2. Importateli su dei sistemi di navigazione in grado di tradurli, in modo da usarli come guide per le tracce

Perchè registrarsi?

Occorre registrarsi ad Etnatracking per poter scaricare i tracciati in formato GPX, KML e per poter scaricare le foto (nei tracciati ove presenti). Inoltre, registrandovi sarete informati dei nuovi tracciati pubblicati sul sito. Non riceverete mai mail relative a spam o pubblicità.

Posso inviare dei tracciati?

Certamente, è possibile inviare dei tracciati relativi ad escursioni sull'Etna e non solo. Stiamo cercando persone in grado di inviarci contenuti di alta qualità, percorsi completi di foto e descrizione. Se siete appassionati di escursionismo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., vi spiegheremo come è semplice tracciare un percorso con ViewRanger.

Posso inviare delle foto di tracciati già pubblicati?

Certo. Considerate che l'Etna ha tanti volti diversi, uno per ogni stagione, per non parlare delle spettacolari eruzioni viste di notte. Non sempre noi siamo in grado di percorrere i tracciati in tutte le stagioni, quindi molti luoghi che abbiamo visto in estate sono molto diversi in inverno e viceversa. Inviateci qualunque foto aiuti a descrivere la Montagna, sarà nostra cura indicarne l'autore in caso di pubblicazione.

Sul sito è riportata una informazione non corretta

Avvisateci il prima possibile, scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., aggiorneremo le informazioni al più presto.

Cosa si intende per "abbigliamento tecnico"?

Innazitutto degli scarponi da trekking. Anche sui sentieri più semplici è possibile incontrare dei tratti ricoperti da lava aguzza o da basalto levigato, dei sentieri sconnessi dove incorrere in una distorsione è molto facile.
Suggeriamo di vestirsi a strati, utilizzando possibilmente tessuti idrorepellenti. Tipicamente, si tratta di tessuti fatti apposta per gli sportivi (es. Goretex). Assolutamente da evitare il cotone, se non avete maglie e giacche tecniche utilizzate la lana (maglia, maglione e giacca a vento).
I pantaloni ideali sono quelli "accorciabili", in modo da tenerli corti nei momenti caldi della giornata o durante le salite e poterli allungare in caso di freddo o durante le discese. Portate con voi una torcia se avete intenzione di visitare una grotta.


4.1818181818182 1 1 1 1 1 Rating 4.18 (11 Votes)

Login