Ricerca nel sito


Consigli pratici e curiosità per chi volesse visitare l'Iran
  • Portatevi la mascherina oscurante per dormire. Non sappiamo perché, ma in nessuno degli hotel in cui siamo stati era possibile oscurare le finestre (tranne all'IBIS hotel nei pressi dell'aeroporto). Se vi dà fastidio la luce al mattino potreste avere difficoltà
  • Portatevi almeno un paio di ciabatte da piscina/spiaggia in più. In tutti gli hotel dove siamo stati mancano i box doccia… La doccia pende del tetto nel centro del bagno, il getto d'acqua finisce dritto sul pavimento (non meravigliatevi, anche in molti alberghi della riviera romagnola è così), per cui in tutti gli alberghi vi fanno trovare un paio di ciabatte in gomma da usare per la doccia, ma a me personalmente fa un po' schifo mettermi le ciabatte di altri, per cui… portatevene un paio in più da casa.
  • Portate sempre con voi un paio di calzini di spugna in borsa. Per entrare in santuari, templi e moschee spesso vi faranno togliere le scarpe. Se avete i sandali, siete senza calze e dovrete entrare proprio scalzi, cosa che ad alcuni potrebbe non piacere.
  • Asciugacapelli: per quanto possa essere strano… lo abbiamo trovato solo in 2 alberghi su 5, quindi occhio che se vi serve potreste non trovarlo in stanza
  • Cosa portare dall'Italia: noi abbiamo pensato di portare dei regalini per le guide che ci avrebbero accompagnato. Nel nostro caso erano delle creme spalmabili alla nocciola NOVI (un prodotto di alta qualità non presente in loco), hanno apprezzato parecchio.
  • Coca-Cola: l'azienda non produce e non importa i suoi prodotti in Iran, ma trovate ovunque le famose bottiglie rosse. Questo perché l'Iran non ha accordi commerciali di alcun tipo con gli altri paesi, quindi si produce la propria Coca-Cola, con scritto in belle mostra "Original", ma che in realtà è prodotto in loco in totale autonomia. Devo dire che il sapore è molto simile all'originale… provate e fateci sapere :-)
  • Souvenir: oltre ai tappeti, vi suggeriamo di valutare:
    • Le bellissime scatoline decorate a mano con patchwork
    • Le tovaglie stampate a mano
    • I vassoi fatti con intarsi e fili di bronzo da bravissimi artigiani, li abbiamo visti fare davanti a noi alla fortezza di Shiraz, bellissimi... 50 euro trattabili dovrebbero bastare
    • Miniature su ossa di cammello: solo per gli appassionati del genere
    • Ceramiche: ne trovate in quantità, i laboratori migliori vi diranno che cuociono a 800 gradi con colori naturali mentre la paccottiglia è cotta a 300 gradi con colori chimici
    • Cesellature varie in argento e similari: no… queste no, vi prego :-)
5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (1 Vote)