Ricerca nel sito


La connessione wi-fi è più o meno presente in tutti gli alberghi dove abbiamo soggiornato, ma la qualità al momento non è ottimale. Se avete un contatto locale, potete farvi comprare una sim dati iraniana e metterla in uno dei vostri dispositivi, in questo modo avrete la rete dati più o meno in tutte le città, mentre durante i lunghi spostamenti in aree praticamente deserte la copertura sarà molto minore.

Nel caso in cui prevedete di ricevere parecchie chiamate dall'Italia mentre siete in viaggio (o di effettuare chiamate in Italia dall'Iran), il nostro consiglio è di aderire alle offerte internazionali del vostro operatore in Italia. Noi abbiamo attivato un'offerta TIM che allo stato attuale consente di avere un po' di minuti (50 in ricezione, 50 in chiamata) e 100 megabyte di traffico rete per 10 giorni.

Per la parte “voce” ci sembra sufficiente (considerate che senza un piano rischiate di pagare 2.5 euro al minuto sia per chiamare che per ricevere), mentre la parte dati è un po' a rischio esaurimento! Considerate che soltanto i dati che le varie app mandano in background per sincronizzarsi o vedere se ci sono notifiche possono consumare anche 10/20 megabyte al giorno! Se sapete come fare, potete provare a disattivare i dati in background del vostro telefono e tenere i preziosi 100 mega per cercare un indirizzo o un numero di telefono quando vi serve!

Ultima cosa: il vostro operatore italiano potrebbe avere l'accordo per la trasmissione dati solamente alcuni operatori locali. Nel caso di TIM si trattava di Rightel. Sappiate tuttavia che il cellulare una volta acceso all'estero, in genere si connette alla prima rete che trova. Dovrete quindi forzare la rete di connessione all'estero agendo sulle impostazioni della rete cellulare del vostro telefono, altrimenti rischiate di pagare un servizio senza poterne usufruire.
5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (1 Vote)