Ricerca nel sito


I lati negativi di un viaggio nelle città iraniane sono principalmente i seguenti:
  • Guidano come dei forsennati. E' una cosa abbastanza nota, riportata in tutte le guide di viaggio serie. Noi stessi siamo stati tamponati e abbiamo visto molti incidenti stradali. La cosa surreale è che risolvono tutto con calma e serenità. Difficilmente guiderete in Iran dato che non credo si possa noleggiare un'auto, ma comunque state attenti ogni volta che attraversate la strada.
  • Smog: sembra incredibile, ma le città iraniane sono molto più inquinate delle città europee. Si tratta di città molto grandi, dai circa 10 milioni di abitanti a Teheran fino ai quasi due milioni di Shiraz e Isfahan, con pochi mezzi pubblici e una quantità incredibile di auto e motocicli che sicuramente non rispettano gli standard europei sulle emissioni dei gas di scarico (ho scoperto l'esistenza della Renault Tondar 90, un must tra le auto locali!)
  • Cibo: nei ristoranti si trova una quantità illimitata di carne… se siete abituati ad altri regimi alimentari, vi troverete in difficoltà. Altra cosa davvero strana è la gran quantità di zucchero che mettono ovunque, rendendo tante cose praticamente immangiabili e/o imbevibili per i miei standard
  • Carte di credito/bancomat: fin quando l'Iran sarà isolato dalle sanzioni, non potrete utilizzare mezzi di pagamento elettronici, per cui dovete portarvi tutti i contanti dall'Italia, cosa che potrebbe risultare antipatica e non lasciarvi tranquilli. In quasi tutti gli hotel dove siamo stati c'era la cassaforte e in nessun caso ci siamo sentiti in pericolo camminando per strada, ma girare con tutti i contanti in tasca personalmente non mi fa stare sereno.
  • Abbigliamento: se andate in inverno, non ci sono problemi. Ma nelle altre stagioni è probabile che la temperatura arrivi ad almeno 30 gradi (in estate, molto di più). In Iran gli uomini non possono indossare pantaloni corti e canottiere ma possono usare magliette a maniche corte. Diverso il discorso per le donne che devono sempre avere il velo che copra almeno in parte i capelli oltre ad essere sempre con le forme coperte. Morale della favola: mia moglie ha sofferto parecchio il caldo.
.
5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (1 Vote)