Ricerca nel sito


Ed eccoci qui, nel pieno centro del Parco Nazionale di Abel Tasman, uno dei luoghi più belli della Nuova Zelanda. Cercheremo di darvi alcune informazioni per poterlo vivere al meglio.
Introduzione: si tratta di una vasta area protetta che va da Marahau (confine sud) fino alla Golden bay a nord. La foresta è quasi incontaminata, le baie sono bellissime, nelle isolette antistanti si trovano foche in quantità.
L'unico modo per poter attraversare il parco è a piedi, mountain bike (solo alcuni tratti), kayak o in barca (solo se autorizzati). Non possono entrare mezzi a motore di nessun tipo.
Dormire nel parco: è possibile farlo in vari modi
  • Tenda: dovete chiedere in anticipo il permesso e pagare per campeggiare, dichiarando il numero di notti che volete trascorrere nel parco. Occorre contattare il DOC, Department of Conservation, potete dormire solo dove autorizzato.
  • Sacco a Pelo: come per la tenda, ma potete sfruttare alcuni rifugi (poco più che tettoie), informatevi prima sulla loro ubicazione e sulla necessità di prenotare
  • AcquaPackers: la nostra scelta a buon mercato... un ostello galleggiante che si trova ad Anchorage bay, circa 12 km da Marahau (l'ingresso sud), si dorme in camerata ma ha anche due o tre camere doppie private. Secondo noi è la migliore soluzione, un compromesso tra qualità e prezzo accettabile.

Come attraversare il parco. Lungo tutta la costa passa l'Abel Tasman coast track, sono oltre 60 km quindi farli tutti in un giorno è un'impresa per pochi eletti. Se volete passare da una parte all'altra dovrete dunque dormire da qualche parte a metà (in tenda, sacco a pelo o rifugio che sia). Arrivati alla fine cosa fare? Potete tornare indietro con uno dei tanti servizi AcquaTaxi, oppure farvi portare le cose da uno dei servizi di trasporto bagagli (efficienti ma costosissimi). Alcuni operatori turistici offrono delle soluzioni miste, con tratti a piedi, barca e kayak.
La nostra scelta: siamo partiti da Marahau, ci siamo fatti lasciare circa a metà strada da un Acqua Taxi, nella baia di Onetahuti. Abbiamo camminato fino ad Anchorage, dove abbiamo dormito in uno ostello galleggiante.
La mattina dopo siamo tornati a piedi fino a Marahau dove abbiamo ripreso l'auto per continuare la nostra avventura in Nuova Zelanda.
Potete prenotare l'ostello dal loro sito o prenotare pacchetti con trasporto e pernottamento tramite uno dei loro partner, li trovate in questa pagina, noi abbiamo utilizzato la compagnia Acqua Taxi.  
Note su alta e bassa marea: prestate molta attenzione agli orari per alta e bassa marea, dato che in alcuni tratti è possibile abbreviare il percorso camminando sulle baie durante la bassa marea (LOW TIDE nei segnali che incontrerete durante il percorso)

Breve descrizione del percorso: scendiamo dall'acqua taxi nella baia di Onetahuti Abel Tasman national park coast track: baia di Onetahuti, ci addentriamo subito nella foresta Abel Tasman national park coast track: addentriamo subito nella foresta dove non mancano abitanti del luogo, come questa cicala Zammara smaragdina Abel Tasman national park coast track: cicala Zammara smaragdina. Passiamo da Tonga Quarry beach Abel Tasman national park coast track: Tonga Quarry beach, ci allontaniamo un pò dal mare per ammirare la splendida foresta tropicale di Abel Tasman Abel Tasman national park coast track: splendida foresta tropicale di Abel Tasman prima di arrivare a Bark Bay Abel Tasman national park coast track: Bark Bay.

Lungo il percorso non mancano cascate e corsi d'acqua Abel Tasman national park coast track: cascate e corsi d'acqua. Giungiamo a Bark Bay Abel Tasman national park coast track: Bark Bay, dove si trova un rifugio attrezzato con cucina Abel Tasman national park coast track: rifugio attrezzato con cucina e parecchi gabbiani in cerca di cibo Abel Tasman national park coast track: gabbiani in cerca di cibo.

Riprendiamo il cammino nella foresta tropicale Abel Tasman national park coast track: foresta tropicale, ovunque vediamo enormi alberi di felce argentata (Ponga) Abel Tasman national park coast track: felce argentata (Ponga), simbolo della Nuova Zelanda. Attraversiamo il bellissimo Falls River che sfocia a Sandfly Bay Abel Tasman national park coast track: fiume che sfocia a Sandfly Bay e subito dopo ammiriamo da lontano la splendida Frenchman Bay Abel Tasman national park coast track: Frenchman Bay.

Siamo quasi alla fine del nostro viaggio verso The Anchorage. Dopo un breve tratto nella foresta avvistiamo Torrent Bay Abel Tasman national park coast track: Torrent Bay, approfittiamo della bassa marea per attravesare la laguna Abel Tasman national park coast track: bassa marea per attravesare la laguna e finalmente arriviamo a The Anchorage Abel Tasman national park coast track: The Anchorage, dove verranno a prenderci in canotto per portarci sull'ostello galleggiante. Link a http://www.doc.govt.nz/parks-and-recreation/places-to-go/nelson-tasman/places/abel-tasman-national-park/, ci sono tutti i dettagli su tutte le attività possibili e immaginabili nel parco.


5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (3 Votes)