Ricerca nel sito


Leirhnjukur, traducibile più o meno come "cima di fango" è un vulcano attivo della caldera del Krafla. L'ultima eruzione risale al 1984. Non vediamo di fronte a noi il classico vulcano in quanto qui l'attività è di tipo effusivo e non esplosivo, per cui resta tutto abbastanza "rasoterra".

L'ingresso è ben segnalato Il vulcano attivo Leirhnjukur, caldera del Krafla: L'ingresso è ben segnalato, la pioggia dà fastidio ma almeno vediamo l'arcobaleno Il vulcano attivo Leirhnjukur, caldera del Krafla: l'arcobaleno. Tutto l'area pullula di fumarole Il vulcano attivo Leirhnjukur, caldera del Krafla: fumarole, sorgenti sulfuree Il vulcano attivo Leirhnjukur, caldera del Krafla: sorgenti sulfuree e zone attive Il vulcano attivo Leirhnjukur, caldera del Krafla: zone attive, il terreno è generalmente caldo.

Il sentiero tracciato si inoltra dentro la caldera del Krafla, ma noi sotto la pioggia non ce la sentiamo e decidiamo di chiudere l'anello alla prima occasione. Torniamo indietro costeggiando per un tratto la colata del 1984 Il vulcano attivo Leirhnjukur, caldera del Krafla: la colata del 1984, ancora nerissima in contrasto con il verde dell'erba Il vulcano attivo Leirhnjukur, caldera del Krafla: contrasto con il verde dell'erba.


5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (1 Vote)