La Grotta del Gelo è sicuramente la grotta più famosa dell'Etna. Si tratta di una grotta di scorrimento lavico situata a poco meno di 2100 metri di quota sul versante nord del vulcano. E' l'unica grotta sull'Etna in cui è possibile trovare del ghiaccio durante tutto l’arco dell’anno; per questo motivo si pensa che essa sia il "ghiacciaio" più meridionale d'Europa. Il periodo migliore per visitarla è sicuramente la primavera, quando la neve esterna si scioglie consentendo l'accesso alla grotta e nel contempo è possibile vedere delle meravigliose strutture di ghiaccio all'interno. Dato che anche il fondo della grotta è totalmente rivestito di ghiaccio, sarebbe utile avere con sè dei ramponi.
La nostra avventura inizia all'imbocco della pista altomontana. Per raggiungere il punto di partenza con l'auto, occorre arrivare ai rifugi Ragabo e Brunek, sulla strada Mareneve a pochi chilometri da Linguaglossa. Da Catania, conviene prendere l'autostrada A18, uscire a Fiumefreddo di Sicilia e andare verso Linguaglossa.
Di fronte al rifugio parte una stradina sterrata percorribile in auto che porta all'imbocco della pistafoto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: all'imbocco della pista. Se siete dei camminatori instancabili, potete anche lasciare l'auto ai rifugi e percorrere a piedi anche questo tratto all'interno della pineta (sono circa un paio di chilometri, che si aggiungono ai 10,5 del tracciato!).

L'inizio della pista attraversa le colate laviche del 2002foto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: le colate laviche del 2002, che hanno distrutto parte della pinetafoto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: hanno distrutto parte della pineta lasciando sul terreno molti alberi semi-carbonizzatifoto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: alberi semi-carbonizzati. Guardando attorno, si nota il contrasto tra la distruzione delle eruzionifoto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: la distruzione delle eruzioni e la lenta rinascita delle piantefoto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: delle piante.

I primi 5/6 km sono quasi pianeggianti: attraversiamo una pinetafoto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna:  una pineta, un'area di sosta in prossimità di Monte Rossellofoto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: in prossimità di Monte Rossello, la bottoniera del 1911foto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: bottoniera del 1911 e incontriamo varie colatefoto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: colate e alberi sofferenti.foto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: alberi sofferenti.

A circa metà del tracciato arriviamo al bivio per la Grotta delle Palombefoto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: bivio per la Grotta delle Palombe, dove si trovano anche una piccola area di sosta ed un altarino.foto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna:  ed un altarino. Poco più avanti, troveremo anche l'indicazione per la Grotta delle Femmine.foto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: Grotta delle Femmine. Usciti dal bosco, percorriamo l'ultimo tratto della pista sterrata fino a raggiungere una biforcazione:foto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: raggiungere una biforcazione: a sinistra si va verso il rifugio Timpa Rossa, a destra verso monte Spagnolo ed il prosieguo della pista altomontana. Per la Grotta del Gelo occorre abbandonare la strada sterratafoto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna:  occorre abbandonare la strada sterrata, inerpicandosi lungo le colate seguendo delle torrette di pietra.foto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: seguendo delle torrette di pietra.

Dopo qualche decina di metri in salita, un cartello indica la Grotta dei Lamponi. E' la classica grotta di scorrimento lavicofoto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: E' la classica grotta di scorrimento lavico, formatasi per il raffreddamento delle pareti esterne dei flussi lavici. Davvero bella, con dei fori sulla parte alta da cui in alcuni punti entra la luce. Abbiamo fatto altre foto, per vederle occorre andare nella sezione "download" e scaricare il file "GrottaLamponi.zip". Usciamo dalla Grotta dei Lamponi e proseguiamo la salita verso la grotta seguendo le torrette di pietrafoto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: seguendo le torrette di pietra, ma anche frecce disegnate sulle rocce, bastoni piantati nel terreno, ecc.
La colata che stiamo attraversando è unica in tutta l'Etna, caratterizzata da una fluidità della lava foto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: una fluidità della lava che solitamente si trova nei vulcani delle Hawai.

Qui la salita è più dura: incontriamo quest'albero meravigliosofoto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: quest'albero meraviglioso in mezzo al deserto lavico e poco dopo il famoso "Monte dei Morti"foto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: , così chiamato per le strane forme che lo compongono. Siamo ormai davvero vicini alla Grotta del Gelo. Poco prima di raggiungerla, incontriamo la Grotta di Acifoto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: incontriamo la Grotta di Aci , che non può essere esplorata senza l'attrezzatura speleologica.

Ancora qualche centinaio di metri e poi FINALMENTE ECCOLA!!!!foto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: FINALMENTE ECCOLA!!!! Dopo oltre 10 km di cammino e quasi 500 metri di dislivello, incontriamo l'ingresso della grotta!!! La quantità di neve presente davanti all'ingresso rende difficile la discesa, ma con l'aiuto delle corde riusciamo ad entrare e quello che vediamo è semplicemente meraviglioso! Stalattiti di ghiaccio pendono del tetto, le rocce sono completamente ricoperte di ghiaccio così come il pavimento, un'atmosfera indescrivibile!foto del percorso che arriva alla grotta del Gelo - Etna: Stalattiti di ghiaccio pendono del tetto, le rocce sono completamente ricoperte di ghiaccio così come il pavimento, un'atmosfera indescrivibile! Le altre foto sono scaricabili dalla sezione download (file "GrottaDelGelo.zip"). Risaliamo, pranziamo e poi torniamo indietro, esausti ma felici, arriviamo alla macchina, 9 ore dopo essere partiti.

Un ringraziamento speciale va ai ragazzi del CAI che abbiamo incontrato durante il tracciato per l’aiuto fornito durante la discesa nella grotta e soprattutto ad Alessio e Giusy per avermi consentito di effettuare e documentare questa escursione.
Per saperne di più:

Punti di interesse: Grotta del Gelo, Grotta dei Lamponi

Difficolta': Medio-Alta

Dislivello: 500 m

Altezza massima: 2060 m

Distanza: 10,5 km

Tempo di percorrenza A/R: 8-12 ore

Stagione consigliata: Primavera - Inizio Estate

Abbigliamento tecnico con info : Fortemente Consigliato

Altimetria - Dislivello percorso Grotta del Gelo

Registrati o accedi per scaricare i contenuti

Accedi con i Social Network
Accedi con le tue credenziali Etnatracking

5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (7 Votes)