Ricerca nel sito


Segesta è una delle principale aree archeologiche della Sicilia occidentale. Il suo capolavoro è sicuramente lo splendido tempio, ottimamente conservato. Anche il teatro è in buono stato, con vista sul mare, anticamente in grado di ospitare fino a 4000 persone.

Esistono molti siti web che descrivono in dettaglio la storia di Segesta; qui ci limitiamo a riportare i nostri consigli per la visita.

Parcheggio: c'è una vasta area parcheggio gratuita. Noi abbiamo notato qualche cane randagio nei pressi, assolutamente innocuo ma comunque prestate attenzione se avete paura dei cani.
Biglietto: punto dolente. Il biglietto costa 6 euro a prezzo pieno, 3 euro ridotto. Gratuito under 18, over 65 e qualche altra categoria. Purtroppo non abbiamo trovato un solo sito decente cui rinviarvi per le info di dettaglio. Il costo del biglietto NON prevede neppure una minuscola mappa, brochure o guida sul percorso, siamo stati costretti a comprarla al negozio di souvenir, davvero uno scandalo. Nei pressi di Porta di Valle c'è un bus che si può prendere per arrivare all'Agorà, ma nessuno ti dice nulla, la bigliettaia era annoiata, le persone in guardiola chiaccheravano svogliati... l'immagine peggiore della Sicilia. Beni culturali inestimabili usati per parcheggiare personale che non ha alcun interesse in quello che fa.

Percorso: come detto, potete usare il bus per arrivare verso l'agorà. Noi abbiamo fatto tutto a piedi, passando per le varie rovine:

  • Porta di valle 
  • Insediamenti rupestri 
  • Agorà e Buleuterio
  • La chiesa medievale
  • Il Castello
  • il bellssimo teatro
  • Ritorno a valle e salita verso il tempio
  • Visita al tempio
  • Ritorno all'area parcheggio e fine visita.
Lungo il percorso si possono ammirare bellissimi panorami Area archeologica Segesta: bellissimi panorami, spesso con il tempio sullo sfondo Area archeologica Segesta: il tempio sullo sfondo.
Se volete fare tutto a piedi, potete notare dal grafico dell'altimetria che occorre camminare per circa 5 km con 200 metri di dislivello in salita. Se non ve la sentite, potete utilizzare il bus per accorciare il percorso.


5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (2 Votes)

Login